Al via i Campionati di atletica leggera

Hanno preso il via oggi con le gare di pentathlon i campionati italiani open di atletica leggera, organizzati dal CIP (Comitato italiano paralimpico) che vedranno in pista fino a domenica oltre 200 atleti tra cui le stelle italiane di Pechino 2008, l’esordiente Giusy Versace e 70 atleti stranieri, tra i quali Oscar Pistorius.L’atleta sudafricano ha incontrato oggi la stampa dopo una visita al Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio, partner del Comitato italiano paralimpico nell’organizzazione dei campionati, che rappresentano l’ultima occasione per stabilire i risultati utili alla qualificazione ai campionati del mondo dell’International Paralympic Commitee, in calendario a gennaio 2011 a Auckland in Nuova Zelanda.“È un grande onore per me essere qui e aver avuto la possibilità di visitare questa struttura: sono rimasto davvero impressionato perché qui ho visto qualcosa di diverso da quello che ho visto nei numerosi centri che ho visitato, soprattutto nell’attenzione verso tutto ciò che può aiutare a reinserirsi e sentirsi meglio” ha detto Pistorius.

“E’ un onore anche partecipare ai Campionati italiani CIP in un momento come questo in cui l’Italia ha cominciato a cambiare nel modo di guardare alla disabilità. È importante educare tutti a comprendere le persone con disabilità e questa manifestazione è un’occasione per dimostrare che le persone con disabilità possono superare qualsiasi cosa. Quando sono in giro in pantaloncini e le mie protesi sono visibili, alcuni bambini si fermano a fissarmi e i genitori li fanno girare. Invece dovrebbero prendersi il tempo di spiegare. La disabilità non è qualcosa di diverso ma fa parte della realtà”.

“Sono una persona con disabilità – ha concluso l’atleta prima di rispondere alle domande dei giornalisti – e oggi sono orgoglioso e felice di trovarmi qui in questa occasione”. Per quanto riguarda la sua partecipazione alle Olimpiadi, Pistorius non si è voluto sbilanciare: “Le qualifiche inizieranno da gennaio 2012, per allora spero di essere in forma. In questo momento mi sento molto bene, ho raggiunto il peso giusto, ciò su cui devo lavorare è la fiducia in me stesso” ha concluso, prima di rispondere alla doverosa domanda sui Mondiali in Sudafrica. “Non è importante come andranno per i Bafana, ma è importante per l’eredità che lasceranno in Sudafrica“. A questo proposito, Pistorius ha scherzato con i presenti: “Probabilmente sono l’unico sudafricano che ora non è in Sudafrica!”.

All’incontro erano presenti anche i campioni paralimpici italiani Roberto La Barbera e Stefano Lippi. “A Roma ho battuto il campione nella categoria normodotati Giorgio Federici – ha ricordato La Barbera – e agli Europei in Olanda ho conquistato due medaglie d’oro nei 200 e 400. Grazie anche alle mie nuove protesi per la velocità ho battuto i record che io stesso avevo fissato e spero domani di migliorarli ancora”. “È un piacere incontrare Oscar – ha dichiarato l’atleta triestino Stefano Lippi, campione nel salto in lungo – perché porta un messaggio importante per tutti i ragazzi. Inoltre, vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato a conquistare le medaglie olimpiche e mondiali, perché non vinciamo mai da soli, ma in équipe”.

“Oggi qui rappresento il Comitato italiano paralimpico – ha dichiarato il presidente del Cip Emilia Romagna Gianni Scotti – e voglio ringraziare Oscar per la ventata nuova che sta portando al movimento paralimpico incentivando tante persone ad avvicinarsi alla pratica sportiva. E obiettivo principale del CIP è proprio la promozione dello sport e anche questo è lo scopo dei Campionati di atletica leggera di questo weekend”.Oltre a Pistorius, i campionati saranno l’occasione per vedere in azione i campioni che hanno preso parte a Pechino 2008: Roberto La Barbera, Stefano Lippi, , Walter Endrizzi, Samuele Gobbi, e l’esordiente Giusy Versace.

La manifestazione è organizzata dal Comitato italiano paralimpico dell’Emilia Romagna e dal Dipartimento atletica leggera del CIP, partner Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio, con la collaborazione del Comune di Imola, della FIDAL, del comitato provinciale e regionale del Coni, con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna e Comune di Imola. Sponsor dell’iniziativa sono l’Hotel Molino Rosso di Imola e Banca Carisbo.

Queste le specialità: pentathlon, corsa su pista sprint 100m, 200m, 400m; mezza distanza 800m, 1500; distanza lunga 5.000m e 10.000m; staffetta 4x100m, 4x400m; salto in alto, salto in lungo; lancio del disco, lancio del peso, lancio del giavellotto, clava.