Basket in carrozzina, ai Bradipi lo scudetto giovanile

“Noi può”: domenica 22 aprile a Campobasso, la Polisportiva Circolo Dozza Bradipi Bologna ha conquistato il suo terzo scudetto giovanile nella Final Four del trofeo Marson di basket in carrozzina, battendo la UnipolSai Briantea 84 Cantù 27 a 21 (8-2; 15-10; 20-14 i parziali).

I bolognesi guidati da Claudia Bedin – reduci da una straordinaria regular season che hanno concluso al primo posto da imbattuti – hanno vinto prima contro i Giovani e Tenaci di Roma. Nella finalissima, hanno avuto la meglio sui campioni d’Italia in carica al termine di un partita tesa e giocata con basse percentuali da entrambe le parti. Cantù non è riuscita mai a mettere la testa avanti, nonostante il divario sia rimasto per tutti e quaranta i minuti attorno ai 5 punti, non di più.

A fare la differenza è stata la grande esperienza dei Bradipi, trascinati dalla coppia formata da Andrea Molaro (play-guardia classe 1999 già nel giro della Nazionale Under, eletto mvp del torneo) e Matteo Mordenti (play-guardia, 2001). Il tabellino dei campioni d’Italia: Abumhere 8, Baratta, Billi 2, Antonio D’Andrea, Alessandro D’Andrea 2, Minghetti, Molaro 6, Mordenti 9, Pepoli (capitano).

La palla a due della finalissima è stata alzata da Flavio Insinna, presente a Campobasso in qualità di accompagnatore dei Giovani e Tenaci di Roma, chenno ha chiuso il campionato al quarto posto. Terzi, la squadra del Padova Millennium Basket.