Basket in carrozzina, i Bradipi Bologna di nuovo campioni

I Bradipi Circolo Dozza Bologna si aggiudicano per il secondo anno consecutivo il titolo di campione d’Italia nel campionato giovanile di basket in carrozzina. Nella Final four giocata tra sabato 4 e domenica 5 giugno presso il PalaCarrara di Pistoia, gli emiliani hanno superato prima gli Amicuccioli Giulianova in semifinale, imponendosi con un netto 63 a 31. Poi finale chiusa con un punteggio di 52 a 33 contro le Volpi Rosse Menarini Firenze, che avevano a loro volta battuto l’Olympic Basket Verona.

I bolognesi hanno condotto la finale fin dalle battute iniziali. Si è segnato poco (Firenze ha trovato il primo canestro dal campo solo a circa due minuti dalla fine del primo quarto, dopo sei liberi consecutivi di Samuele Cini), ma i Bradipi, trascinati da Giacomo Forcione, hanno chiuso in vantaggio il primo parziale 14 a 8, per poi incrementare nei secondi 10 minuti 26 a 18, nonostante i problemi di falli di Duduianu. Ma è il terzo quarto a decidere definitivamente il match, con un 12 a 2 parziale. Pura formalità il quarto quarto, nonostante un ottimo Samuele Cini, il migliore tra i fiorentini, premiato poi come marcatore più giovane della Final four.

Grande la gioia dell’allenatrice bolognese Claudia Bedin alla sirena finale: “Lo scudetto di quest’anno è molto più emozionante di quello dello scorso anno, che pur essendo stato il primo era forse più annunciato. Siamo infatti alla fine di un ciclo importante e ci tenevamo a chiuderlo con una vittoria. Sapevamo che Firenze sarebbe scesa in campo con il coltello tra i denti, ma per fortuna ce l’abbiamo fatta. Ora si riparte, con tanta voglia, passione e determinazione, ingredienti fondamentali per costruire un nuovo ciclo”.

Le fa eco Giacomo Forcione, il miglior marcatore della Final Four: “Questa vittoria ci rende davvero felici, sia per essere stati in grado di superare un avversario ostico come Firenze sia perché era l’ultima partita per la maggior parte di noi nel Campionato giovanile. Ora godiamoci questo tricolore, poi personalmente per la prossima stagione l’obiettivo sarà far bene nel campionato di Serie B”.

A premiare i Bradipi Bologna i vertici della Federazione, il presidente Fernando Zappile, il segretario Alessia Ferri e l’allenatore azzurro Carlo Di Giusto, oltre a Giovanna Marson, che ha consegnato il trofeo da quest’anno dedicato al padre Roberto Marson, uno dei simboli dello sport paralimpico italiano.

Photo credit: Marta Colombo Photography