Believe to be alive, in 220 dalla regione per l’incontro col Papa

È composta da 220 persone tra atleti disabili, accompagnatori, dirigenti e tecnici sportivi, testimonial e pazienti del Centro protesi Inail di Vigorso di Budrio la delegazione dell’Emilia-Romagna che a Roma incontrerà Papa Francesco e parteciperà a Believe to be alive, la manifestazione internazionale dedicata allo sport paralimpico in programma da venerdì 3 a domenica 5 ottobre.

Quattro i pullman organizzati dal Cip (Comitato italiano paralimpico) dell’Emilia-Romagna. Tra gli atleti a bordo ci sono il sollevatore di pesi di Parma Paolo Pepoli, candidato a partecipare alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, e Lorenzo Major, atleta in carrozzina polivalente, veneto di nascita, ma ferrarese di adozione, che ha gareggiato agli ultimi Mondiali di arrampicata in Spagna.

In viaggio per Roma anche il bolognese Diego Gnesini della squadra azzurra di tiro a segno, e il modenese Roberto Cavicchi, atleta della nazionale di parasnowboard e uno dei massimi interpreti al mondo tra gli upper limb impairment, gli amputati agli arti superiori. Nella delegazione pure il fisarmonicista e pianista non vedente Max Tagliata e Mauro Forghieri, l’“ingegnere” per antonomasia della Ferrari, per oltre vent’anni responsabile del settore tecnico per la squadra corse.

“La manifestazione ‘Believe to be alive’ è un’occasione importante per diffondere lo sport come strumento di benessere, di integrazione e di autoaffermazione delle persone disabili” dice Gianni Scotti, presidente del Cip Emilia-Romagna. “In questa grande festa che coniuga i valori della fede con quelli dello sport, la nostra regione sarà protagonista – continua –: siamo infatti la delegazione con il maggior numero di partecipanti”.

Il programma di “Believe to be alive” comincia venerdì 3 ottobre con la prima edizione degli Italian paralympic awards, una serata di gala in cui saranno premiati tutti gli atleti che, nei rispettivi ambiti, hanno contribuito alla crescita del movimento paralimpico italiano.

Sabato 4 ottobre, nella Sala Nervi in Vaticano, è la volta dell’incontro con Papa Bergoglio. Alle ore 10 il via alla giornata con una parte musicale e artistica, in cui si esibiranno la cantante Annalisa Minetti (medaglia di bronzo nei 1500 metri alle Paralimpiadi di Londra del 2012 e oro negli 800 ai Mondiali di Lione), l’Orchestra giovanile di Santa Cecilia, la ballerina Simona Atzori e lo stesso Max Tagliata. Dopo un talkshow con storie e racconti di sport e disabilità, il Papa benedirà i doni portati dalle federazioni sportive paralimpiche.

Domenica 5, infine, via della Conciliazione e Piazza Pio XII saranno una palestra a cielo aperto dalle 8.30 di mattina fino alle 17 del pomeriggio, con dimostrazioni sportive paralimpiche coordinate dalle rispettive federazioni, dall’arrampicata alle simulazioni di vela.