Campionato nazionale CIP di canoa slalom, i vincitori

“Tantissima emozione, cuore al massimo, ma soprattutto un’esperienza bellissima, e spero che tutto quello che sto facendo possa servire anche ad altre persone per capire che, se si vuole, tutto può essere possibile”, così ci dice Luciana Bonaiuti, prima atleta non vedente totale in Italia a cimentarsi in una gara ufficiale di canoa slalom, guidata in acqua dall’atleta della nazionale italiana Pietro Camporesi.

Sono state le acque del fiume Reno, presso il Lido di Casalecchio, ad ospitare i 25 atleti disabili appartenenti a 9 società sportive, provenienti da tutt’Italia, che si sono confrontati in questo 2° Campionato nazionale CIP di canoa slalom.La manifestazione, partita nel 2001 come meeting nazionale, è organizzata dal Comitato italiano paralimpico dell’Emilia-Romagna in collaborazione con il Comitato regionale FICK (Federazione italiana canoa kayak) e il Canoa Club Bologna. Il campionato CIP è andato via via crescendo contribuendo a portare la specialità della canoa slalom in vista delle Paralimpiadi, con la concreta prospettiva di diventare disciplina ufficiale ai prossimi Giochi di Londra 2012.

Le gare riservate agli atleti disabili hanno preso il via verso le 11,30 di una soleggiata e calda mattinata decisamente primaverile che, quasi insperata dopo le piogge e le basse temperature dei giorni scorsi, ha regalato un fiume calmo e brillante, arrendevole alle pagaiate dei concorrenti. Le due manche del Campionato Cip si sono svolte in concomitanza con la XX Gara interregionale FICK, che vedeva al via più di duecento concorrenti.

Rappresentate le regioni Emilia-Romagna, Veneto, Lazio, Lombardia e Toscana, fra i concorrenti spiccano i Campioni Europei usciti dalle gare all’Idroscalo di Milano, fra i quali Lorenzo Major e Alessio Soffritti del CC Ferrara, Angelo Frasson (A.Po.Don Gnocchi), Giuseppe Fantinato (O.S.Ha. Como) e Alessio Brunito (Aisa Sport).

La manifestazione si è svolta su di un tratto di fiume della lunghezza di 200 m., con un percorso indicato da 18 porte direzionali che gli atleti devono superare in sequenza numerica e senza toccare le paline. Le porte biancoverdi si superano in discesa, mentre quelle biancorosse in risalita, cioè controcorrente. Per aggiudicarsi la gara i partecipanti, oltre a tenere sotto controllo il cronometro, devono stare bene attenti a non subire penalità conteggiate in 2 secondi in più nel computo temporale per ogni “tocco” delle paline ed in 50 secondi, sempre in più, per ogni porta “saltata”.

Mantiene i pronostici Lorenzo Major, campione del Canoa Club Ferrara, che si aggiudica l’oro e il titolo, con un tempo di 277.76, nella cat. A Senior Maschile, con lui sul podio Riccardo Strenghetto (Gruppo Canoe Polesine) in 348.81 e Micael Sfrizzo (Canoa Club Mestre) in 751.95. Tutti ferraresi invece i podi di LTA Junior Maschile con Daniele Susca, tempo 136.15, che bissa il successo dello scorso anno, e della cat. Dir P Senior Maschile con l’oro di Alessio Soffritti (288.60) e l’argento di Matteo Fusi (502.90). Si aggiudica il titolo per la cat. TA Senior Femminile Federica Zago (Canoa Club Mestre) e della cat. B1 Senior femminile Luciana Bonaiuti della PHB Paradiso Onlus di Bologna, la prima atleta cieca a cimentarsi in una gara di canoa slalom, mentre per le squadre la prima a tagliare il traguardo è la Polisportiva Milanese davanti alla società No Frontiere di Brescia. Per la cat. LTA Senior Maschile, la più numerosa, si laurea campione italiano 2009 Angelo Frasson (A.Po.Di.Don Gnocchi) in 115.41 lasciandosi alle spalle Giuseppe Fantinato (O.S.Ha. Como) in 149.89 e Ernesto Cremonesi (No Frontiere Brescia) in 161.31. Nella stessa categoria, ma al femminile, ha la meglio Lorella Bellato (CC Mestre) in 172.86, seguita da Anna Maria Ferremi (No Frontiere Brescia) in 281.06 e da Tiziana Leobruni (CC Ferrara) in 184.16. Infine nella cat. Dir A Senior Maschile si aggiudica l’oro Alessio Brunito dell’Aisa Sport di Castel Gandolfo.

A fine competizioni le consuete premiazioni alle quali hanno presenziato, fra gli altri, il presidente del Canoa Club Bologna Gianluca Zannoni, il Presidente del Canoa Club Ferrara e Consigliere nazionale CIP. Dip.2 Sport dell’Acqua Mauro Borghi, il presidente del Comitato regionale Fick Claudio Camporesi, il Commissario tecnico federale CIP Canoa Patrizia Bacco, il responsabile Enel Produzione Loris Restani e l’assessore allo Sport del Comune di Casalecchio di Reno Piero Gasperini.