Cip Emilia-Romagna, elezioni di presidenza e giunta

È convocato per sabato 18 novembre alle ore 10.30, presso l’hotel Cosmopolitan Bologna (via del Commercio associato 9) il consiglio regionale elettivo per la scelta del presidente e della giunta del Comitato paralimpico dell’Emilia-Romagna.

La presidente uscente Melissa Milani è la candidata unica alla presidenza del Cip Emilia-Romagna. Come rappresentante degli atleti si candida Davide Scazzieri (tennis tavolo), per i tecnici Maria Letizia Grasso (arrampicata sportiva).

Quattro i nomi per i tre posti come rappresentanti delle federazioni sportive paralimpiche: Ilario Battaglia (nuoto), Antonio Fenu (sport invernali), Fabrizio Petrillo (sport paralimpici per ipovedenti e ciechi) e Marco Simoni (sport paralimpici e sperimentali). Letizia Lelli (danza sportiva) e Vittorio Gnesini (tiro a segno) sono, infine, i candidati a rappresentante delle discipline sportive paralimpiche.

Hanno diritto di voto i neoconsiglieri regionali, insieme ai presidenti e ai delegati regionali delle federazioni paralimpiche. La Commissione verifica poteri (che fungerà anche da Commissione scrutinio) è composta da Roberto Cristofori (presidente), Silvia Giacobbo Dal Prà, Roberto Realdini e Stefano Galletti (supplente).

La seduta del Consiglio regionale sarà valida al raggiungimento della maggioranza dei voti. Le elezioni avvengono a scrutinio segreto: ammessa una sola delega scritta, con firma autografa in favore di un altro componente del Consiglio stesso.

Per l’elezione del presidente del Comitato regionale è richiesta, nella prima votazione, la maggioranza assoluta dei voti dei componenti del Consiglio; in seconda e terza votazione, la maggioranza assoluta dei voti dei presenti; dalla quarta votazione è eletto il candidato che riporta il maggior numero di voti.

Giunta e presidenza resteranno in carica fino al 2020, anno delle prossime Paralimpiadi di Tokyo in Giappone. Compito principale della giunta è garantire la rappresentanza unitaria delle realtà federali, societarie, degli atleti e dei tecnici sportivi del movimento paralimpico del territorio, coordinando l’attività dei delegati provinciali del Cip Emilia-Romagna.

Il presidente della giunta è anche presidente del consiglio regionale, nonché componente della Conferenza nazionale dell’organizzazione territoriale del Comitato paralimpico. Il presidente rappresenta il Cip presso le istituzioni della regione, assegna gli incarichi ai componenti della giunta, nomina i referenti per l’impiantistica sportiva, la scuola e l’avviamento allo sport e coordina, insieme a federazioni e discipline paralimpiche, ogni attività di promozione sportiva.