Il CIP a Exposanita’ con la nazionale afgana di basket in carrozzina

Dal judo per non vedenti alla finale di Coppa Italia di calciobalilla, fino al triangolare di basket in carrozzina con la partecipazione eccezionale della nazionale afgana. Da mercoledì 21 a sabato 24 maggio, il Comitato paralimpico dell’Emilia-Romagna partecipa alla 19esima edizione di Exposanità, la mostra internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza in programma a Bologna Fiere. E lo fa allestendo all’interno dell’area Horus Sport (padiglione 22; scarica la mappa) uno spazio attrezzato dove si potrà non solo assistere a tornei nazionali e internazionali, ma anche provare in prima persona numerose discipline paralimpiche.

“A Exposanità le persone disabili potranno scoprire non solo i nuovi ausili sul mercato – spiega Gianni Scotti, presidente del Comitato paralimpico dell’Emilia-Romagna –, ma le tante possibilità che hanno di fare sport, che è fonte di salute, integrazione, riabilitazione e soprattutto di autonomia e affermazione personale”.

Mercoledì pomeriggio le prime esibizioni, con la ginnastica artistica e il collegiale di sollevamento pesi da panca. Giovedì mattina si entra nel vivo con l’avvio del torneo internazionale di pallacanestro in carrozzina. In gara l’under 22 italiana, la formazione di Giulianova e la nazionale dell’Afghanistan. “Per la prima volta gli atleti afgani escono dal loro Paese – sottolinea Gianni Scotti –. Per loro è un modo di fare esperienza in vista delle prossime paralimpiadi”.

Giovedì si continua con la manifestazione nazionale studentesca di arrampicata sportiva per categorie speciali e la Coppa Italia di calciobalilla, la cui finale si giocherà venerdì alle 14. Sabato il triangolare di sitting volley internazionale con due squadre italiane e una formazione slovena, le gare di paraclimbing per disabili fisi e sensoriali, l’esibizione di judo per non vedenti e anche un convegno sullo sport come mezzo di integrazione e di benessere organizzato insieme alla Fispic, la Federazione italiana di sport paralimpici per ipovedenti e ciechi.

Ma oltre che guardarlo, a Exposanità i visitatori disabili potranno farlo lo sport grazie alla presenza e all’assistenza di tecnici di società sportive, Federazioni e discipline paralimpiche. Si potrà provare il tiro a segno, fare due scambi a tennis da tavolo, scoprire lo showdown, tirare di scherma in carrozzina e persino sfidarsi sui go kart adattati con comandi al volante, roll-bar e cinture di sicurezza nella pista allestita all’estero (tutti i giorni dalle ore 12.30 alle 15 presso l’area esterna 44).

“Lo sport è uno degli elementi fondamentali di aggregazione in cui vengono azzerate le differenze che normalmente si trovano nella vita sociale – conclude Gianni Scotti –. Al tempo stesso, la pratica sportiva è uno strumento di riabilitazione che permette di andare a potenziare quei residui fisici che possono rimanere dopo incidenti e malattie varie”.

Il biglietto di ingresso a Exposanità costa 20 euro. Previa registrazione online è possibile richiedere biglietti a prezzo ridotto di 10 euro. Sconto del 40% sui biglietti ferroviari Frecciarossa, Frecciargento o Frecciabianca per chi viaggia con Trenitalia.