In 30 sulla neve con lo Sci club Fanano

Far provare a tutti coloro che lo desiderino la gioia dello sci. È questo lo scopo della settimana di avviamento agli sport invernali organizzata dalla Sezione disabili dello Sci club Fanano 2001, con il supporto di Unione italiana ciechi e Cip Emilia Romagna e rivolta a tutti i ragazzi disabili d’Italia dai 6 anni in su, in programma dal 28 febbraio al 7 marzo.

“Non una settimana bianca – ci tiene a sottolineare la fondatrice e presidente della Sezione disabili dello Sci club Fanano, Teresa Padovan – ma un’intensa settimana di sport: sci nordico e alpino alla mattina sulle piste del Cimoncino e Passo del Lupo e pattinaggio su ghiaccio nel pomeriggio nel Palaghiaccio di Fanano”. Il tutto, con l’assistenza di 5 maestri di sci alpino e 4 di sci nordico del Comprensorio del Cimone e Corno Alle Scale, specializzati per l’insegnamento ai disabili. Inoltre, saranno a disposizione dei ragazzi gli atleti guida, per lo più volontari dell’Arma (Guardia di finanza, Carabinieri, Vigili provinciali, Guardie forestali) che hanno seguito il corso lo scorso anno, oltre a 6 atleti guida “civili”.

“L’adesione degli atleti guida che hanno conseguito il brevetto l’anno scorso consente quest’anno un rapporto uno a uno di ragazzi e atleti guida – illustra la Padovan -. Ogni ragazzo disabile che praticherà sci avrà quindi a disposizione un atleta guida”.
Oltre trenta i ragazzi disabili che da tutta Italia hanno risposto all’invito dello Sci club Fanano 2001. “Alla settimana possono prendere parte anche i familiari – spiega Padovan -. Lo scopo è quello di ritrovare il piacere di stare insieme sulla neve con gioia. Il sabato sera si svolgerà la serata di gala e di chiusura dei corsi, durante la quale verranno consegnati un ricordo di partecipazione alla settimana. Inoltre, è previsto un pranzo assieme agli alpini”.“Si tratta di un’iniziativa importante, basti pensare che uno dei ragazzi che hanno partecipato a questa iniziativa, Matteo Stefani, assieme alla sua guida Massimiliano Trenti, è stato selezionato per prendere parte ai campionati mondiali studenteschi che si terranno negli stessi giorni a Folgaria. Questi, assieme alla coppia formata dall’atleta Stefano Curti e dalla guida Mirco Panizzi, hanno partecipato a diverse gare internazionali, per ultime le finali di coppa Europa tenutesi ad Arta Terme a Udine”, conclude la Padovan, auspicando un sempre maggiore coinvolgimento delle scuole nel diffondere questa iniziativa.