Ipc, Luca Pancalli eletto nel Consiglio esecutivo

Finalmente c’è anche un po’ di Italia nell’executive board dell’International paralympic committee (Ipc): Luca Pancalli, presidente del Cip, ne è stato infatti eletto membro lo scorso 8 settembre, primo dirigente italiano a entrare a far parte del comitato esecutivo della massima istituzione internazionale dello sport paralimpico. Pancalli affiancherà gli altri componenti e il nuovo presidente, il brasiliano Andrew Parsons, che ha ottenuto 84 voti su 163.

“Non posso che esprimere soddisfazione per essere entrato a far parte del board dell’Ipc e ringrazio tutti coloro che hanno voluto sostenermi – ha dichiarato Pancalli –. Si tratta soprattutto di un riconoscimento a tutto il movimento paralimpico italiano che, in questi anni ha saputo proporre un modello organizzativo che è diventato un punto di riferimento a livello internazionale. La trasformazione del Cip in ente pubblico è, senza dubbio, un fatto nuovo che suscita grande attenzione e interesse”.

Il nuovo consiglio esecutivo dell’Ipc, così come emerso dalla 18esima Assemblea generale, oltre al presidente Andrew Parsons e a Luca Pancalli, è composto dal vicepresidente Duane Kale (Nuova Zelanda) e dai consiglieri Yasushi Yamawaki (Giappone), Mohamed Alhameli (Emirati Arabi), Tim Reddish (Gran Bretagna), Sung-il Kim (Corea del Sud), Debra Alexander (Sudafrica), Marianna Muffy Davis (Stati Uniti), Leonel da Rocha Pinto (Angola), Juan Pablo Salazar (Colombia) e Rita Van Driel (Paesi Bassi).