La lingua dei segni e lo sport, a Bologna un corso per impararla

La lingua italiana dei segni si impara facendo sport. E viceversa. L’associazione sportiva dilettantistica Quadrifoglio di Ravenna propone un corso diretto alle varie figure che lavorano in ambito sportivo, per prepararle alla comunicazione con gli atleti sordi. “È un linguaggio fondamentale perché permette una maggiore integrazione tra sordi e udenti. È una lingua a tutti gli effetti, un veicolo comunicativo importantissimo. È una ricchezza per tutti, permette di creare un tessuto sociale più coeso”, spiega Celeste Pirazzini, dell’associazione.

Sono previste lezioni di 30 ore, di cui 5 teoriche e 25 di natura pratica, che si svolgeranno dal 16 gennaio a Bologna, in via Trattati comunitari europei 7. Saranno tenute da Luna Bizzarri, la responsabile delle attività culturali dell’associazione, con il supporto di un’interprete di Lis. L’idea del corso è nata per iniziativa della presidentessa Carla Ciotti, atleta che ha militato nella nazionale italiana sorde di calcio e che ne è stata anche direttrice tecnica, con la collaborazione del Comitato italiano paralimpico della regione Emilia-Romagna. Il corso, che è finalizzato alla sensibilizzazione degli operatori sportivi soprattutto nei riguardi dei giovani atleti sordi, vuole essere anche l’occasione per avvicinare tutti quelli che vogliono conoscere meglio il mondo della sordità.

L’associazione è nata nel febbraio del 2015 e si compone di una sezione sportiva e una culturale, per un totale di 15 persone. Gli atleti che ne fanno parte sono tutti sordi e giocano nelle squadre sia maschili che femminili. Praticano calcio a 5, beach volley, beach soccer, beach tennis e anche la “palla schivata”, il dodgeball. Le formazioni partecipano ai campionati della Fssi, la Federazione sport sordi Italia. L’associazione Quadrifoglio promuove anche iniziative culturali. In particolare seminari, come quello di recente organizzato sulla figura del partigiano sordo Edgardo ‘Sandro’ Carli, tenuto da una relatrice sorda, la professoressa Anna Forichi.

Il corso del corso di sensibilizzazione sulla Lis è di 200 euro, pagabili in due rate. Al termine del corso sarà rilasciato in attestato di presenza. Le iscrizioni sono già aperte e termineranno il 5 gennaio 2018. Per informazioni e iscrizioni: cel. 3478844618 (anche WhatsApp, e-mail asdquadrifoglio@gmail.com.

Photo credit: Valerie Everett