Mondiali di atletica paralimpica, Martina Caironi oro sui 100 metri

È d’oro Martina Caironi sui 100 metri T42 ai Mondiali di atletica leggera paralimpica di Londra. L’atleta azzurra, detentrice del record mondiale, è stata la più veloce della finale di domenica 16 luglio, confermandosi ai vertici internazionali della sua categoria, dopo gli ori conquistati ai Giochi paralimpici di Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016, ai Mondiali di Lione 2013 e Doha 2015 e agli Europei tenutisi nel 2016 a Grosseto. Argento per Monica Graziana Contrafatto.

Quello di Martina Caironi è il primo oro per l’Italia ai Campionali mondiali di atletica leggera paralimpica, in corso allo stadio Olimpico di Londra fino al 23 luglio. L’atleta in forza alle Fiamme Gialle, nativa del bergamasco ma bolognese d’adozione, è sul tetto del mondo dei 100 metri T42 con il tempo di 14,65 secondi, a soli 4 centesimi dal record mondiale che Caironi aveva segnato in occasione dell’oro di Doha.

“Non è un segreto, il record del mondo era da fare. Continuo a lottare contro me stessa perché le mie avversarie non sono ancora arrivate ai 15 secondi – dichiara Caironi, soddisfatta ma consapevole di poter ancora migliorare se stessa –. Volevo fare una partenza più veloce ma abbiamo perso troppo tempo ai blocchi. Sarebbe sempre meglio avere qualcuno accanto per darmi una spinta in più. È sempre comunque emozionante correre in questo stadio, mi sento a casa”.

Alle spalle di Caironi, l’altra azzurra della finale, Monica Graziana Contrafatto, argento con un 15.35 che segna una doppietta mondiale per i colori azzurri. Bronzo per la statunitense Scout Bassett, terza con il tempo di 16.68.