Nuoto paralimpico, un corso per diventare istruttore Finp

Un corso intensivo sul nuoto adattato per imparare le tecniche di allenamento rivolte ad atleti con disabilità motoria, sensoriale o intellettivo-relazionale. Sono aperte le iscrizioni per partecipare al corso di formazione per istruttore di nuoto Finp, organizzato a febbraio a Bologna dalla Federazione italiana nuoto paralimpico.

Le lezioni – 22 ore in totale – si terranno nel weekend da venerdì 23 a domenica 25 febbraio in via Trattati comunitari europei 7, con una parte pratica di esercitazioni con atleti paralimpici presso la piscina comunale in via Corticella. Un modulo propedeutico di 16 ore, per coloro che non sono in possesso del brevetto di allievo istruttore Fin, si svolgerà sabato 17 e domenica 18 febbraio.

Il programma del corso affronterà i benefici e le precauzioni dell’attività natatoria per le persone con disabilità, il ruolo del tecnico e il rapporto con gli allievi, gli aspetti metodologici, tecnici e didattici, l’agonismo e i regolamenti tecnici. Tra i docenti, la nuotatrice e psicologa Cecilia Camellini, il medico Marco Dolfin, gli allenatori della nazionale Finp Federica Fornasiero ed Enrico Testa e il referente nazionale della Finp per la formazione Diego Unterhuber.

I posti disponibili sono al massimo 30, con preiscrizioni entro il 3 febbraio. I partecipanti devono essere maggiorenni e dotati di tessera Finp. Frequenza obbligatoria di almeno l’80% delle lezioni. Previsto un tirocinio presso una società sportiva affiliata Finp.

Per informazioni: Ilario Battaglia (delegato regionale Finp), cell. 328 6868236, e-mail emilia.romagna@finp.it.

Allegati: