Paralimpiadi, l’Emilia-Romagna sostiene Casa Italia

Con un investimento di 30mila euro, la Regione Emilia-Romagna, unica in Italia, ha deciso di sponsorizzare Casa Italia Paralimpica, la struttura dove dal 7 al 18 settembre soggiornerà la delegazione azzurra ai prossimi Giochi paralimpici di Rio de Janeiro. “Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito del presidente del Cip, il Comitato italiano paralimpico, Luca Pancalli: ha chiesto a tutte le Regioni di sostenere la struttura brasiliana che ospiterà la nostra delegazione, e noi abbiamo accettato”. A parlare è Andrea Rossi, sottosegretario alla presidenza della Regione Emilia-Romagna.

Casa Italia non è stata realizzata, come avviene normalmente, in una grande albergo. È infatti ospitata in una parrocchia, quella della Imaculada Conceiçao, una realtà che conta circa 25 mila famiglie. La struttura è ora attrezzata per accogliere, a Paralimpiadi concluse, progetti di integrazione e di avviamento allo sport per i ragazzi con disabilità del luogo. Oltre alla parrocchia dell’Imaculada Concepción sono coinvolte anche altre due parrocchie, quelle di San Gerardo in Olarie e Nossa Senhora da Guia a Lins, che riceveranno un aiuto per integrare lo sport per disabili in progetti già avviati in accordo con il Cip.

“La dimensione sociale di questo progetto – continua Rossi – ci ha immediatamente convinti: volevamo sostenere attivamente le Paralimpiadi, che notoriamente possono contare su meno risorse e meno copertura mediatica”. Casa Italia Paralimpica sarà inaugurata il 6 settembre con una cerimonia ufficiale. L’11 settembre sarà aperta a tutti i fedeli del quartiere. “Il presidente Stefano Bonaccini – annuncia Rossi – sarà anche a Rio con il sottosegretario Luca Lotti dal 9 al 12 settembre, in concomitanza con l’avvio della Paralimpiade”.

Fonte: Redattore Sociale