Parma, rinnovata la convenzione per le attività sportive per persone con disabilità

Firmato oggi il rinnovo della convenzione tra Università degli Studi di Parma, Comune di Parma, Provincia di Parma, Comitato Regionale Emilia Romagna del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), Centro Universitario Sportivo – CUS Parma, Automobile Club Italiano – ACI di Parma, Istituto Nazionale Infortuni sul Lavoro – INAIL di Parma e Azienda USL di Parma per la promozione di attività sportive per persone con disabilità.

Hanno firmato la convenzione il Rettore dell’Ateneo Gino Ferretti, il Commissario straordinario del Comune di Parma Mario Ciclosi, il Vice Presidente della Provincia di Parma Pier Luigi Ferrari, il Presidente del Comitato regionale Emilia Romagna del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Gianni Scotti, il Presidente del CUS – Centro Universitario Sportivo di Parma Michele Ventura, il Vice Presidente dell’ACI di Parma Alessandro Meggi, la Responsabile del Servizio Prevenzione dell’INAIL di Parma Silvia Squarcina e il Direttore Generale dell’Azienda USL di Parma Massimo Fabi, alla presenza della Delegata del Rettore per iniziative per studenti disabili e fasce deboli Emilia Wanda Caronna.

L’accordo, già sottoscritto e avviato nell’ottobre del 2008, ha l’obiettivo di coinvolgere sempre più le persone con disabilità nel mondo dello sport.
Con l’impegno condiviso di istituzioni e realtà territoriali pubbliche e private, ragazzi e ragazze (universitari e cittadini) con disabilità motorie, sensoriali, cognitive, mentali e relazionali potranno essere sempre più coinvolti nella pratica sportiva.

Ciascuna istituzione, sia quelle che figuravano tra i primi firmatari del 2008 che quelle che si sono aggiunte in occasione del rinnovo, ha infatti preso doveri specifici in un ambito di grande condivisione e cooperazione.

Università degli studi di Parma
L’Università degli Studi di Parma si impegna a continuare la gestione di Sport-ell-tutti, uno sportello per l’orientamento allo sport con personale professionalmente competente e adeguate risorse informatiche. Contestualmente a questo, l’Ateneo sostiene le seguenti iniziative:

  • presentare le opportunità che la città di Parma offre alle persone disabili che vogliono cimentarsi in un’attività sportiva;
  • individuare la disciplina sportiva che meglio si adatta alle caratteristiche, alle richieste e alle aspettative della persona interessata;
  • motivare alla pratica sportiva, con particolare attenzione nel valorizzare le risorse e le capacità dell’interessato;
  • fornire consulenza psicologica di accompagnamento anche per affrontare e risolvere, là dove necessario, eventuali nodi critici;
  • essere riferimento per la persona nel suo percorso sportivo per monitorare i risultati e le implicazioni della sua scelta;
  • garantire la certificazione dell’idoneità alla pratica dello sport scelto.

Il servizio è gratuito per studentesse e studenti universitari e cittadine e cittadini con disabilità e opera presso il servizio “Le Eli-Che” dell’Università di Parma (vicolo dei Mulini 5 – Parma), diretto dalla prof.ssa Emilia Caronna.

Dalla nascita di “Sport-ell-tutti” ad oggi 42 persone hanno contattato lo sportello: 17 studenti universitari, 2 dipendenti universitari e 23 cittadini esterni all’Ateneo. Di queste, 32 persone hanno già avviato un’attività sportiva nelle seguenti discipline: acquaticità/nuoto, judo, corso di guida sicura, navigatore per gare di regolarità, scherma, equitazione, yoga, tennistavolo, fitness/palestra, karate e pallavolo.
La maggioranza delle persone che si sono rivolte allo sportello (19 su 42) ha tra i 19 e i 30 anni.

Comune di Parma
Il Comune di Parma si impegna a eseguire la mappatura delle società sportive di recente costituzione e a monitorare l’adeguamento delle strutture sportive del territorio comunale già esistenti per garantirne l’accessibilità. Partecipa inoltre alla sensibilizzazione allo sport dei cittadini di Parma con disabilità, di tutte le fasce di età, e si fa carico della customer satisfaction annuale di coloro che frequentano le società sportive accessibili.

Provincia di Parma
La Provincia di Parma si impegna a istituire un numero telefonico mirato per fornire informazioni sulle offerte di sport per disabili nel territorio, a realizzare un corso di formazione per insegnanti ed educatori sportivi nonchè ad acquistare attrezzature specifiche per la pratica sportiva di persone con disabilità.

Comitato italiano paralimpico
Il Comitato Italiano Paralimpico si impegna a fornire, tramite le Società affiliate alle Federazioni Paralimpiche, prove di avviamento alle discipline sportive e la collaborazione di tecnici specializzati durante l’avvicinamento alle diverse discipline degli utenti di “Sport-ell-tutti”.

Centro universitario sportivo – Cus Parma
Il Centro Universitario Sportivo – CUS Parma mette a disposizione gli impianti sportivi che gestisce, privi di barriere architettoniche, nei quali si possono svolgere discipline sportive per cui è possibile reperire tecnici specializzati nell’insegnamento a persone con specifiche disabilità.

Automobile club italiano – Aci di Parma
L’Automobile Club Parma (ACI) si impegna a fornire, tramite la propria struttura e in collaborazione con altri partner tecnici, corsi di formazione e di aggiornamento tecnico sulle norme del Codice della strada e delle moderne tecniche di guida rivolti agli utenti della strada con ridotte o limitate capacità motorie e ai loro accompagnatori, muniti di patenti di guida, che utilizzano l’autoveicolo come strumento di autonomia e socializzazione.

Istituto nazionale infortuni sul lavoro – INAIL di Parma
L’Inail (Istituto nazionale infortuni sul lavoro) – sede di Parma si impegna a dare ampia visibilità all’iniziativa “Sport-ell-tutti” negli spazi destinati all’accesso del pubblico della propria sede di Via Abbeveratoia e provvederà a diffondere e consolidare la cultura dello sport come strumento di reinserimento sociale nei confronti degli utenti infortunati. Si impegna, inoltre, ad individuare gli assistiti a cui proporre l’iniziativa di “Sport-ell-tutti”.

Azienda Usl di Parma
L’Azienda USL di Parma, tramite il DAI SM-DP – Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche di Parma, si impegna a fornire attività di consulenza per la gestione delle problematiche legate al malessere psichico. L’Azienda USL, inoltre, si impegna a facilitare l’accesso ad attività sportive – allenamenti di calcio e pallavolo – organizzate dal Gruppo Sportivo “Va’ Pensiero”, a favore di persone con disagio psichico.