Piacenza, taglio del nastro per lo sportello informativo INAIL-CIP

l 4 febbraio alle ore 11 prende avvio presso la sede INAIL di Piacenza (via Boselli – Rigolli 59/63), uno sportello informativo che fornirà informazioni, consulenza e assistenza circa le discipline sportive per i disabili presenti sul territorio.

All’inaugurazione sono presenti, per il Comune di Piacenza, il presidente della Commissione consiliare permanente presso il Comune per i Servizi sociali Stefano Perrucci, il rappresentante del Prefetto Elio Faillaci, il responsabile della sede INAIL Davide Lumia, il presidente del CIP Emilia-Romagna Gianni Scotti, il responsabile provinciale del CIP Franco Paratici e il presidente dell’ANMIL Bruno Galvani.
I lavoratori, disabili a causa di infortunio, potranno così iscriversi alla disciplina sportiva prescelta e saranno seguiti da personale qualificato. Lo sportello, presieduto da incaricati del CIP (Comitato Italiano Paralimpico), avrà apertura a cadenza quindicinale: il primo e il terzo venerdì di ogni mese dalle ore 9 alle ore 12.
L’apertura dello sportello è stata resa possibile grazie al protocollo d’intesa INAIL/CIP firmato recentemente dal responsabile della sede INAIL di Piacenza Davide Lumia, dal direttore Angelo Andretta e dal presidente del CIP Emilia-Romagna Gianni Scotti.
“L’INAIL” sottolinea Davide Lumia “dedica da sempre una particolare attenzione al sostegno del reinserimento sociale e lavorativo delle persone disabili da lavoro e considera, quindi, l’attività sportiva uno strumento prezioso per migliorare il percorso riabilitativo personalizzato posto in essere a favore dei propri assistiti. Da tempo l’INAIL ed il CIP collaborano in ambito nazionale, regionale e provinciale nella promozione dello sport fra le persone disabili. Nel corso degli anni questa sinergia di intenti è stata sottolineata con la sottoscrizione di convenzioni quadro nazionali e protocolli regionali che hanno definito specifici interventi e reciproci impegni. L’ultima convenzione quadro siglata tra INAIL e CIP nazionale nel luglio 2010 prevedeva proprio l’attivazione a cura del CIP presso le strutture INAIL di sportelli mirati alla promozione e sensibilizzazione alla pratica sportiva nei confronti degli assistiti INAIL. Lo sportello di nuova costituzione ha, infatti, proprio l’obiettivo di promuovere la pratica delle diverse discipline sportive a livello agonistico o amatoriale tra le persone disabili”.
Il Comitato italiano paralimpico (CIP) viene deputato dallo Stato, con la legge n.189/2003 e con il successivo DPCM 8 aprile 2004, a riconoscere e coordinare tutta l’attività sportiva per disabili in Italia, sia quella paralimpica e di alto livello, sia quella promozionale e di avviamento allo sport di stampo più prettamente sociale. Organizza e patrocina gare sportive per persone disabili nelle varie discipline sia direttamente che attraverso i suoi organismi riconosciuti.